La prossima è con la Juve: occhio ai cartellini Dalot, Hernandez, Saelemaekers, Castillejo, Calhanoglu e Rebic sono diffidati

30/04/2021

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Dopo la strage di cartellini fatta da Maresca, a Orsato è toccato l’arduo compito di preservare i rossoneri dai cartellini gialli. Infatti, contro la Lazio stranamente l’unico clean sheet è stato quello delle ammonizioni, di solito contenente almeno il nome di un giocatore del Milan.
L’arbitro veneto il suo l’ha fatto sconfessando il VAR, ma questo non è in discussione.
Però, nel dubbio, per la gara contro il Benevento è stato mandato il califfo Calvarese, uno con il cartellino facile. Potrebbe finire lui il lavoro, visto il prossimo turno vedrà il Milan impegnato al JStadium contro la Juventus.
Ci presentiamo a San Siro con in diffida Dalot, Theo Hernandez, Saelemaekers, Castillejo, Calhanoglu e Rebic. Praticamente mezza squadra.
E ci mandano un arbitro di primissima fascia per dirigere uno scontro tra la terza in classifica e la terz’ultima? Maddai… direbbe un noto commentatore juventino.
Avevamo facilmente previsto che nelle ultime giornate la bagarre per la qualificazione in Champions League sarebbe passata – oltre che dalle nostre capacità di far punti – anche dall’atteggiamento arbitrale, in grado di condizionare le partite.
Certo, cartellini rossi e gialli fano parte del gioco, ma com’è che per noi sono sempre penalizzanti e mirati? Eppure ogni domenica sui campi vediamo interventi da arancio su cui si sorvola, frasi ingiuriose (senza spettatori i microfoni prendono tutto) senza che nessuno abbia nulla da dire, proteste vibranti a capannello con giocatori a pochi centimetri dalla faccia dell’arbitro che fa finta di niente. Soprattutto se a comportarsi così sono i soliti noti.
La squadra di Pippo Inzaghi lotta per non retrocedere e può ancora farcela. Significa che giocherà alla morte, anche perché il Milan è sempre alle prese con il fantasma di San Siro, e che il gioco sarà vigoroso e a tratti frenetico.
Ci piacerebbe pensare che Calvarese non vorrà privare i tifosi di Milan e Juventus di nessuno dei propri protagonisti.



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Orsato e la presunzione: un film già visto. Eppure è lì



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs