Rinnovi: lezione imparata? Entro fine anno dovrebbero firmare almeno tre nomi fondamentali

19/11/2021

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Sbagliare una volta è umano, due è da stupidi, tre è diabolico. Parafrasando un vecchio proverbio, possiamo affermare che alla società Milan ci mettono un po’ per capire le cose, ma poi vanno spediti. E meno male.
Con una scriteriata gestione dei rinnovi contrattuali abbiamo perso Donnarumma e Calhanoglu a giugno scorso e quasi certamente Kessie il prossimo anno.
Si può discutere se le cifre richieste fossero congrue o folli, ma in ogni caso, il patrimonio societario si è depauperato. E normalmente queste cose non accadono nelle aziende normali.
Tra i soliti ben informati circolano voci di rinnovi imminenti per Theo Hernandez, Bennacer e Leao. Ed sono proprio quelle che vogliamo sentire, poiché certamente i tre hanno molti occhi puntati addosso da parte delle big europee.
Il francese è finalmente entrato nel giro della nazionale, così come il portoghese. Ismael ha vinto la Coppa d’Africa ed è stato eletto miglior giocatore del torneo.
Anche solo l’ipotesi di temere di perderli, fa tremare i polsi. Sono i pilastri del Milan del futuro. Sono giovani e di grande talento.
Maldini e Massara, con il bentornato Gazidis, finalmente guardano anche al futuro, blindando i gioielli che adornano la nostra rosa.
Hanno finalmente imparato la lezione.
E chissà che qualcuno come Kessie e Romagnoli non torni indietro sui suoi passi.



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
La scheda dell'arbitro Guida



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs