Il ritorno di Bennacer: comincia la resurrezione? Adesso col centrocampo titolare magari ci divertiamo noi

02/04/2021

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Si era visto in campo nel finale contro la Fiorentina e improvvisamente nel gioco del Milan si era accesa la luce.
Torna finalmente Bennacer, reduce da un brutto infortunio che ha lasciato in braghe di tela - ammettiamolo – il centrocampo rossonero. Va bene Tonali, va bene Meitè, ok con l’adattamento di Krunic o talvolta Calhanoglu, ma di fatto abbiamo fatto mesi in cui tutto il peso del reparto è ricaduto su Kessie. Il quale, poveretto, ha risposto alla grandissima, rivelandosi uno dei più forti a livello internazionale.
Consiglio alla dirigenza: occhio che di questa cosa se ne sono accorti in tanti, anche e soprattutto all’estero. Quindi attivarsi velocemente per il rinnovo.
I pochi minuti nell’ultima di campionato hanno fatto rivedere cosa significa avere Bennacer in campo: qualità, quantità, ordine, e persino fantasia. Ha migliorato di colpo il rendimento dei compagni facendo portare a casa una vittoria che ad un certo punto (sotto 2-1) sembrava una chimera.
Ritornare ad avere uno dei migliori centrocampisti in circolazione, dovrebbe consentire a Pioli di riproporre quel gioco che aveva deliziato tutti nel 2020, fino al suo infortunio.
Il ritorno di Kessiè e Bennacer coincide con la Pasqua, che celebra la resurrezione. Chissà che non cambia qualcosa anche per questo Milan, che è pur sempre al secondo posto e i cugini non sono troppo lontano…
In fondo, in troppi ci hanno dati per finiti e al massimo in lotta per il quarto posto. Sarebbe bello smentirli.




Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Il portiere burattino



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs