Thiago, Gotze e il progetto giovani (e Ibra?) Le informazioni sui media sono davvero deliranti?

26/06/2020

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

"Il Milan, per decisione della proprietà, punterà sui giovani".
Questa è la litania ripetuta in ogni luogo, quasi un mantra.
"Rangnick è stato scelto perché è capace di valorizzare i giovani" è l'altra, con buona pace di Boban.
A 11 giornate dal termine del campionato, sembra più interessante parlare del Milan che verrà rispetto a quello attuale, ma correndo il rischio o di raccontare sciocchezze o di dire cavolate in malafede.
Questa settimana due giocatori sono stati affiancati al Milan, uno è il tedesco Mario Gotze, in uscita da Dortmund, l'altro è Thiago Silva, capitano del Paris Saint Germain.
Entrambi hanno un ingaggio importante, ma anche un po' di esperienza da iniettare nel gruppo.
Se per il primo la piazza non si è scaldata, data soprattutto la parabola discendente della più grande promessa del calcio tedesco degli ultimi anni che, come sostengono da tempo sulla Bild, si è imborghesito, per Thiago si tratta di un ritorno clamoroso e l'amore dei tifosi si è sbiadito, ma non certo cancellato.


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99

Il problema non riguarda il profilo dei giocatori, ma l'ipotesi di progetto.
Quale sarà il Milan del prossimo anno?
A 11 giornate dal termine, qualcuno crede davvero di infiammare i tifosi con questi nomi quando c'è ancora un'Europa da conquistare?
Ma soprattutto, innestando i due giocatori nell'impianto attuale, ci sarebbe un sostanziale salto in avanti?
Calhanoglu è in grande spolvero, vale meno di Gotze?
E Thiago, alla sua età, vale molto più di Kijaer, in un campionato fisico come quello italiano?
Il tutto condito, come consuetudine, con i rinnovi di Donnarumma e Ibra, proprio lo svedese che sta facendo da chioccia agli italiani.
La fantasia al potere, come avrebbe detto Candido Cannavò, ma nel frattempo il calcio è ancora in campo.
 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Pierino, altro che peste, un campione nella vita



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs