Milan-Roma: presentazione della partita Dovrebbe esser confermata la squadra vincente a Lecce

26/06/2020

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Si giocherà in un clima caldo infernale. No, non parliamo dei tifosi e delle loro manifestazioni di incitamento, ma proprio del meteo.
Milan-Roma, la seconda partita di questo campionato di sole 12 giornate si disputerà a San Siro alle 17:15. Complimenti al team di esperti (ne siamo ormai pieni) che ha partorito questa idea geniale.
Non vogliamo pensare alle partite che si disputeranno a luglio e agosto. Sempre il meteo prevede anche la possibilità di improvvisi temporali, che allieterebbero dalla calura, ma che possono trasformarsi in bombe d’acqua. Vedremo.
A Milano arriva una Roma reduce dalla vittoria in casa contro la Sampdoria, frutto anche di molta casualità, oltre che di due gol fotocopia di Dzeko. Bravo il bosniaco a tirare due volte al volo in quadrando la porta su cross da lontano, ma polli incredibili i difensori blucerchiati.
Quanto sia in forma la squadra giallorossa non è dato saperlo, visti i ritmi blandi della gara dell’Olimpico. Certo, in questa fase, la partita in più disputata dal Milan può fare la differenza in termini di brillantezza e forma.
La Roma è a 48 punti, virtualmente ancora in corsa per la Champions League, dove l’Atalanta – quarta in classifica - è a quota 54. Il Milan, dal basso di suoi 39 punti e un ottavo posto, ha solo il dovere di provare a prendere il Napoli che ha solo 3 punti in più e lo scontro diretto ancora da giocare. E guardarsi dal Parma.
A San Siro Fonseca dovrebbe schierare il suo 4-2-3-1, con Mirante tra i pali; Zappacosta, Smalling, Fazio e Kolarov in difesa.
A centrocampo Veretout e l’ex Cristante.
Dietro alla punta Dzeko, il tridente C. Perez, Pellegrini e Kluivert.
Dalla panchina potrebbero entrare Perotti, Spinazzola, Mkhitaryan, Under e (altro ex) Kalinic.
Pioli, sempre in mancanza di Ibrahimovic, dovrebbe confermare la formazione che ha battuto il Lecce, con Kjaer che sembra poter essere della partita. Pronto comunque Gabbia.
La formazione dovrebbe essere quindi: Donnarumma in porta; difesa a 4 con Conti, Kjaer, Romagnoli e Theo Hernandez.
A centrocampo Kessie e Bennacer.
Castillejo esterno destro, Bonaventura esterno sinistro e Calhanoglu libero di svariare su tutto il fronte di attacco in appoggio per l’unica punta Rebic. Come al solito, le soluzioni dalla panchina non sono molte: Leao, Paquetá, Biglia, Saelemaekers, Krunic, Calabria e Gabbia e poco altro. Oltre a un paio di baby, tra cui Maldini.
FVCR


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Il lavoro di Pioli



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs