Il dilemma Ibrahimovic Il gioco col tedesco non fa per lui. Ma saprebbe la squadra giocare senza?

13/03/2020

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Siamo a bocce ferme quindi ci si può permettere qualche riflessione in più.
Qui il tema è Ibrahimovic. Sarà in rossonero anche la prossima stagione?
Il discorso non è lezioso. Il Milan ha cambiato passo da quando in campo e nello spogliatoio è entrato lui. Negare l’evidenza è da ipocriti.
Via Boban e probabilmente Maldini – coloro che l’hanno voluto – lo svedese non ha più padrini. E il suo contratto scade a giugno.
Arrivasse Rangnick, ma non è affatto certo, la sua figura sarebbe non solo messa in discussione ma, anzi, accantonata: non è adatto al gioco del tedesco, fatto di pressing e grande corsa.
Si può pensare ad un Milan senza Ibra? La risposta è facile: questo Milan no. Dipende quale possa essere un altro Milan. E chi arriverebbe in una campagna acquisti che sembra basata ancora – al momento – più concentrata sul bilancio che sugli acquisti.
Legittimo che Gazidis, su input di Elliott, intenda ripianare il passivo. Ma poi in campo non ci va il bilancio.
Siamo sicuri che i nostri giovani attuali camminerebbero con le loro gambe? Chi ha la personalità per emergere a leader della squadra? Chi è in grado di dire, con coscienza e non con incoscienza, “dai la palla a me e ci penso io”?
Francamente non vediamo nessuno in grado di assumere quel ruolo in rosa oggi. E la giovane età media della squadra richiede una guida esperta in campo.
Sacchi aveva Ancelotti (tra gli altri), oltre a tanti giovani campioni.
Il tedesco (o chi per lui) sarà sicuramente bravo e preparato, ma saprà fare di necessità virtù? Sarò in gradi di rendere leader coloro che non lo sono?
Ibrà avrà tanti difetti: è ingombrante, un elefante in salotto, ma è sufficientemente intelligente da capire qual è il suo ruolo. Fosse anche fuori dal campo.
Lo capirà la proprietà?


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Meglio che il calcio si fermi



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs