Suso l’irritante Nel girone di andata ha reso molto al di sotto delle aspettative

17/01/2020

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Siamo alla boa del campionato ed è lecito fare alcune considerazioni su Suso. Finora il suo rendimento può esser definito, senza tema di smentita, largamente insufficiente.
Avrà avuto forse problemi fisici, l’avrà confuso fino allo stordimento Giampaolo, sarà alle prese con un’annata storta… Boh.
Quantomeno fino ad ora, tranne in rare occasioni, abbiamo visto in campo un giocatore svogliato, litigioso, e a tratti irritante. Certo, aver sulla propria corsia Conti o Calabria non aiuta, così come il Kessie di questi tempi.
In ogni caso, Suso non ha inciso nemmeno con marcatore, visto che il suo score è fermo a uno (su punizione) e, ancora peggio, non sembra più esser così efficace nel fare assist per i compagni.
Così non va. Non se ne può più di sentire molti commentatori e tifosi che affermano che “la squadra deve aspettare lo spagnolo, perché è quello con il maggior tasso di classe in rosa”. E’ 5 mesi che lo aspettiamo…
Tiene troppo la palla, tenta infiniti dribbling che quasi mai riescono, e non riesce più a creare quella superiorità numerica che gli riusciva negli altri anni. Solo che messo in campo contemporaneamente a Calhanoglu e Bonaventura, diventa la garanzia di un’azione lenta, masticata e prevedibile.
Lo spagnolo da inizio campionato ha avuto una resa insufficiente, e con lui il Milan. Senza contare che la sua presenza in campo blocca la formazione, visto che è improponibile con un modulo a due punte.
Si parla quindi di cessione in questa fase di calciomercato.
Il suo contratto prevede una clausola rescissoria da 40 milioni di euro. Impossibile che il Milan riesca a portare a casa una cifra simile.
Viste le prestazioni, certamente il suo valore è in drastico calo, così come le pretendenti. E non crediamo che la dirigenza voglia svenderlo, magari generando una minusvalenza.
Certo è che ci sono molti segnali che indicano come il suo tempo in rossonero si stia esaurendo. Forse il suo scarso impegno è perché intende cambiare aria.
In quel caso, siamo certi che la società lo accontenterà, liberandosi di un problema.



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Un mercato che ha un sapore di resa (verso il passato)



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs