Che il nostro campionato abbia inizio! Prima che sia troppo tardi e ci troviamo a lottare per la salvezza

29/11/2019

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Mentre le altre squadre italiane si giocavano la qualificazione alla fase successiva della Champions, i nostri andavano a cena insieme per far gruppo.
Si usa questo modo di dire, ma pensiamo che nel nostro caso sia utile per far conoscere tra di loro i nostri eroi, visto che in campo sembrano undici cristiani che si ritrovano al campetto la domenica mattina. Cena base di pesce, tanto paga Pioli, in tutti i sensi.
Sì, perché a fine stagione il destino dell’allenatore è già segnato. Forse meglio così: siamo sempre speranzosi di essere allenati prima o poi da un mister di livello. Basta vedere la trasformazione avuta dai cugini di campagna mettendo un top in panchina. Ma lì si parla di altra società, di voglia di primeggiare, mica di vivacchiare.
Francamente, non si capisce cosa freghi agli americani del Milan, non ancora almeno.
Dopo il brodino contro un Napoli in affanno, è ora di iniziare il nostro campionato, quello per la lotta per non retrocedere.
La classifica fa piangere come la squadra, vediamo di non far piangere pure i tifosi a fine anno. La toppa Ibra può anche distogliere i pensieri dei supporters, ma poi ci si deve ricordare del campo e dei risultati da portare a casa, non basta il solo nome per vincere le partite.
La società continua nel suo mood di non comunicazione ed il tifoso si sente smarrito. Nonostante tutto San Siro è pieno; che fantastico sentimento è la fede calcistica! Bisognerebbe spiegarlo al signore dei conti, sarebbe bello sapere cosa sta combinando Gazidis dopo un anno dal suo insediamento.
Ad oggi non si vede via d’uscita, di positivo non vediamo nulla, fortuna che non ci hanno tolti pure i colori sociali verrebbe da dire.
Ma lasciamo da parte i malumori, e pensiamo che nel prossimo trittico di partite, si vedrà se questi ragazzini hanno le palle per lottare per la sopravvivenza. Sembra assurdo, ma le prossime tre gare diranno molto del nostro futuro, questo perché seppur l’obiettivo non è prestigioso, merita ugualmente rispetto e sacrificio per raggiungerlo.
I nostri avranno queste qualità? Speriamo di sì, altrimenti saranno mesi di ansia pura. Mentre la società si prodiga per trovare una soluzione riguardante lo stadio, siamo in attesa di qualche presa di posizione sull’andamento in campionato.
Tra poco ci sarà il mercato, sarebbero da cambiare quasi tutti, ma succederà poco o nulla, al di là delle favole che si leggono sui giornali. Speriamo in qualche profilo di esperienza nei ruoli chiave e soprattutto una visione più ampia riguardante l’anno venturo. Basta programmazione dell’ultimo minuto e scommesse improvvise.
Domenica inizia il nostro campionato, in tremendo ritardo.
FVCR

YouRedBlack



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
La lezione di stile



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs