Caldara: un ottimo acquisto per gennaio E se fosse il ritorno del difensore a sistemare il reparto?

29/11/2019

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

E’ infortunato da una vita, ma se ritornasse quello di prima sarebbe decisivo per un reparto che quest’anno balbetta.
Mattia Caldara arrivò a Milano nell’ambito di uno strano scambio con Bonucci. L’attuale bianconero tornò a Torino mentre l’ex atalantino approdò in rossonero. Sostanzialmente alla pari.
In teoria, ciò che il Milan aveva perso in esperienza, veniva compensato con la gioventù del giocatore (è un 94), che aveva già anche esordito in nazionale.
Il problema è che Mattia dopo il debutto in coppa UEFA a settembre 2018 contro il Dudelange si infortuna seriamente. Torna a giocare una partita ufficiale solo il 24 aprile 2019,[17] nella semifinale di ritorno della Coppa Italia persa 1-0 in casa contro la Lazio. Pochi giorni dopo, in allenamento, altra tegola: si rompe il crociato anteriore sinistro. E altro lunghissimo stop.
Adesso è tornato in gruppo, ma il suo ritorno in campo non è certo previsto a brevissimo.
Sembra un po’ la storia di Conti, anche lui sta rientrando in forma ottimale dopo quasi due anni di infortuni.
Il Mattia che ricordiamo era un centrale molto forte, in grado di giocare sia nella difesa a tre sia a quattro e, in caso di necessità, anche sulla fascia destra.
Tornasse ai suoi livelli, sarebbe un acquisto decisamente importante.



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Con il Napoli poteva andare molto meglio



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs