Quel destino strano, tra chi si scansa e braccia non viste Gasperini si arrabbia per un rigore a Roma. Chi erano gli arbitri?

17/05/2019

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Le cose non succedono quasi mai per caso.
C'è chi la fortuna la va a cercare, rincorrendo caparbiamente un pallone, chi molla e lascia fare sperando che gli altri sbaglino.
Uno tenta di essere protagonista del proprio destino, altri si sentono semplicemente vittima o, nel migliore dei casi, fatalisti.
Le vicende di questo campionato sono state comunque, quanto meno singolari.
Il Milan si trova a dover lottare per la Champions nonostante abbia subito torti clamorosi da parte degli arbitri, in campo e al VAR, piuttosto clamorosi.
Deve dividere, in questo momento, il posto in Europa League con la Roma, quando è stato negato un rigore clamoroso nei confronti di Suso nello scontro diretto. La morale: invece di trovarsi tre punti in più, quindi aritmeticamente in Champions considerando lo scontro diretto e spedendo i romani a lottare per un posto in Europa, siamo lì per le posizioni di rincalzo.
Andiamo a vedere il "ma no, ma no" di Orsato?
Con quei punticini il Milan si troverebbe al terzo posto, probabilmente già assicurato, invece no, probabilmente non andrà in Champions perché questo finale anomalo di campionato vede troppe squadre disposte a lasciare punti a chi ne ha bisogno.


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99

Le espressioni di Gasperini a Roma dopo la finale di Coppa Italia sono il peggior spot possibile per l'Associazione Italiana Arbitri. L'allenatore ha giudicato come "fatto grave" il fallo di mano "sfuggito" a Banti e Calvarese.
Due nomi su cui pesano tante decisioni e non solo in campionato.
Potrebbe essere un caso, ma il rigore non ravvisato a Jeddah (al VAR Guida, vi ricorda qualcosa questo nome?) è dello stesso tipo di Roma, solo che al posto della mano si trattava di una falciata, ma del tutto evidente, non in mischia.
Andreotti sosteneva che a pensare male si fa peccato, ma qui non serve pensare, basta guardare.
E' del tutto evidente l'inadeguatezza di questi arbitri, che casualmente fischiamo sempre contro alcuni e sempre a favore di altri.
Anche dal punto di vista statistico non è possibile, non vi pare?
 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Il fallimento del "cannibale"



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs