La maledizione del centravanti Da anni chi gioca in quel ruolo non segna più come dovrebbe

17/05/2019

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Bacca, Kalinic, Higuain e adesso Piatek. Cambiano le proprietà, cambiano gli allenatori ma per il centravanti del Milan i problemi risultano sempre gli stessi.
Il fatto che non arrivino rifornimenti adeguati, palloni giocabili, che non ci siano schemi di gioco atti a smarcare la punta è una costante che aleggia sui cieli di Milanello da troppi anni.
E non è che abbiamo avuto tutta gente scarsa davanti.
Bacca era un signor cannoniere e aveva fatto vincere Coppe al Siviglia. Higuain è tuttora il centravanti che ha segnato di più in Serie A negli ultimi 5 anni.


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99

Piatek è arrivato con una media di quasi un gol a partita. Media che per un po’ ha tenuto anche al Milan. Ora invece è a secco da troppo tempo: oltre 500 minuti.
Quasi che indossare la maglia rossonera renda sterile anche il più prolifico degli attaccanti.
Detto questo, le cifre dell’attacco del Milan da quanto Allegri è stato cacciato sono impietose.
Difficile fare un salto di qualità senza gioco per la punta, anche se avessimo davanti Ibrahimovic.
Come si può correggere questa tendenza, visto che non è cambiando l’allenatore che ci sono miglioramenti?


 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Una notizia per "Chi l'ha visto?": dove sta Kakà?



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs