Quelle non cessioni che pesano Halilovic, Mauri, Bertolacci e Montolivo sono ancora a Milanello

11/01/2019

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Il Milan deve tirare la cinghia, almeno in attesa di quanto accadrà con Tas e Uefa.
A questo punto, non si capisce il comportamento di Leonardo e Maldini, perché in rosa ci sono giocatori che non solo non hanno giocato, ma sono totalmente fuori dai radar del mister e siedono in panchina semplicemente perché si possono portare 11 giocatori e non 5 come quando si è vinta la stella.
Non stiamo parlando di Plizzari, che con tutti il rispetto, è il portiere più pagato tra quelli che disputano il campionato Primavera.
Partiamo da Montolivo. Ingaggio 3.5 milioni. Pare abbia rinunciato al trasferimento al Bologna, che avrebbe pagato una parte dell'ingaggio. Resta un caso umano più che sportivo.
Andrea Bertolacci, 2 milioni di ingaggio, come Montolivo con il contratto in scadenza a giugno. Se non lo si fa giocare, perché tenerlo in rosa?


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99

Alen Halilovic prende 1.5 milioni di euro, quanto, per capire, Samu Castillejo. Perché tenere in rosa un giocatore così costoso, senza nemmeno dargli la possibilità di giocare?
José Mauri, 1.4 milioni di euro di ingaggio, qualche manciata di minuti nelle gambe, contratto in scadenza a giugno.
Sono 16 milioni di ingaggi che gravano sul bilancio, a cui aggiungerne due, di cui uno netto, per Antonio Donnarumma.
Certo, tutti questi giocatori, messi insieme, pesano quanto il costo di una stagione di Gonzalo Higuain, ma in questo periodo di "rella", come si dice a Milano, son soldi farebbero molto comodo, un po' per sistemare i bilanci, un po' per portare qualche riserva che possa giocare in campo.
 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Una piccola vendetta che va servita fredda



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs