Una difesa da reinventare. Una fase difensiva da ricostruire Gli infortuni impongono scelte precise

23/11/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Il Milan che va a Roma deve principalmente preoccuparsi degli infortunati. Ma nel calcio, si sa, si deve fare di necessità virtù.
Tanti anni di partite a Fifa hanno creato la falsa aspettativa che via un giocatore ne entra un altro senza che le cose cambino, ma non è così.
Il calcio è uno sport di squadra, per cui l'intesa dei giocatori, le posizioni e la copertura a vicenda ricoprono un ruolo importante, maggiore delle capacità dei singoli.
Nonostante siano dei professionisti, nonostante tutti quanti conoscano gli schemi, il fattore umano conta moltissimo.


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99

Conta, soprattutto se chi entra non è all'altezza del titolare, considerazione che non è nostra, ma dettata dalla statistica che ci dice che il Mister di certi giocatori non si fida.
Cosa aspettarsi a Roma? Una difesa a tre? un centrocampo solido?
Indipendentemente dagli interpreti, è tutta la fase difensiva che va completamente ricostruita, a partire della punte che escono a pressare.
Quale sarà il modulo, sarà difficile vedere un Milan brillante, almeno nei primi minuti, perché sarà necessario trovare un equilibrio.
Questo vale sulla carta, perché poi a calcio si gioca in due, dipende dagli avversari e dalla loro foga.
La partita potrebbe essere sorprendente.
 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Mistero Halilovic



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs