Ma chi ha costruito questa squadra? Non si può avere una rosa con solo due attaccanti e centrocampisti scarsi

23/11/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

______

Prima Benatia, adesso Godin. A leggere certe notizie sembra quasi che Leonardo sia concentrato sul rafforzamento della difesa, anzi, sul ruolo dei centrali nello specifico. E, tanto per non smentirsi, va sull’usato (se addirittura non usurato) sicuro.
Forse solo i tifosi vedono che le lacune più grosse le abbiamo a centrocampo, dove la rosa dei giocatori a disposizione è scarsa sia numericamente sia tecnicamente.
Il bollettino medico ci sbatte sul muso il fatto che in quella parte di campo saremo senza Biglia e Bonaventura per molti mesi. Significa che ci diletteremo con Bertolacci, Bakayoko, J. Mauri e, forse, Montolivo. Oppure con Laxalt e Castillejo. Senza contare il jolly platinato Borini. Roba da palati sopraffini. E a gennaio arriva l’incognita Paquetà: non siamo prevenuti, ma bisogna vedere come, dove gioca e si ambienta.
Inoltre, dando per scontato (ma scontato non è) che arrivi Ibrahimovic, in attacco non possiamo essere così pochi: attualmente è un reparto con solo 2 giocatori. Una situazione unica al mondo… perché è demenziale!
Solo un incompetente (eufemismo) poteva assemblare una formazione senza ricambi là davanti. Non ci vuole un mago del calciomercato per portare a casa un signor chiunque, ma di ruolo, da mettere in panchina. In Serie B, ma anche in quella maggiore, ci sarebbe la fila di gente che sarebbe venuta per un ingaggio ininfluente sul bilancio societario.
Gente che sarebbe venuta anche solo per poter indossare la maglia del Milan.
Avrebbe visto poco il campo, ma almeno domenica non andremmo con il solo Cutrone a Roma, e almeno avremmo un cambio per Higuain.
E’ vero che attualmente siamo in attesa di una sanzione da parte della UEFA, ma l’ingresso di nuovi sponsor e maggiori incassi da stadio, hanno già di fatto migliorato la situazione patrimoniale rispetto alla chiusura del precedente bilancio.
Quindi, confidiamo nel duo Maravilha - Leonardo-Maldini - perché porti a Milanello giocatori all’altezza, funzionali al lavoro di qual povero Cristo di Gattuso, già talvolta in confusione di suo. E magari gente con un futuro davanti e non dietro le spalle.
A prendere i Laxalt sono buoni tutti.



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Senza vergogna



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs