I biglietti del derby: cari in una maniera allucinante Secondo blu a 45 euro, ma per il resto una follia

05/10/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Andare a vedere il derby è qualcosa di magico, sognato dai tifosi delle due milanesi da sempre.
In casa giocano i nerazzurri, per cui il prezzo dei biglietti lo determinano loro.
Il biglietto del secondo arancio, per esempio, è di 165 (a cui aggiungere i diritti di prevendita), ma se lo confrontiamo con la partita in casa successiva, lo stesso posto viene venduto a 50 euro.
Non c'è da scandalizzarsi, è il mercato che detta i prezzi.
Ma più di 3 volte in più non è un po' troppo.
Siccome la simpatia che nutriamo verso quella società è smisurata, siamo andati a vedere il prezzo dello stesso biglietto per la partita di Champions contro i catalani: 125 euro.


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99

125 contro 165 fa una differenza di oltre il 30% in più!
Va tutto bene? Faranno il tutto esaurito, anche il Milan aveva spinto in passato per fare il record d'incassi al derby, ma qui si va oltre la decenza.
Per capire, l'ultima classe di merito dei posti, il terzo anello blu, costa 75 euro, il 50% in più del secondo arancio della partita contro i genovesi.
E ci sarebbe già di cui discutere sui 50 euro per un secondo rosso per una partita, perché ricordiamo a tutti che prima dei mondiali del 90 quel settore si chiamava "popolari".
A proposito: per Milan-Chievo il secondo arancio costa 41 euro, non poco, ma un risparmio quasi del 20%.
E con poco più do 100 euro ti fai l'abbonamento annuale per DAZN.
 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
La scheda dell’arbitro Calvarese



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs