Bentornato, Cuore di Drago! Ogni tifoso sa che con lui il Milan tornerà ancora grande

10/08/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

L'aveva preannunciato in una bellissima intervista in un “Buffa racconta”. Alla fatidica domanda “dove ti vedi nel futuro?”, Paolo aveva risposto più o meno “O con un incarico dirigenziale al Milan o con la Nazionale”.
Non ci potevano essere altri colori nel suo cuore e nel suo futuro,
E del resto, dopo aver esordito in serie Acon Liedholm, era ancora ancora un ragazzino, aveva attraversato tutta l'epoca delle presidenza Berlusconi, con una carriera irripetibile, che lo ha visto in campo da protagonista fino a 41 anni. La stragrande maggioranza dei trofei in bacheca in Via Aldo Rossi l'hanno visto in campo e, diciamocela tutta, lui e Baresi avrebbero meritato il Pallone d'oro come e più di tanti altri che lo hanno vinto.
Paolo è sempre stato una bandiera del Milan. Così come il mitico padre Cesare. Solo una questione pretestuosa cavalcata da pochi insipienti rovinò una festa di addio che avrebbe dovuto esser celebrata in ben altro modo. Paolo l'avrebbe meritata oltre ogni ragionevole dubbio, e Galliani questo lo sa benissimo.
Ma Paolo, da vero gentleman, non ha mai reclamato ciò che avrebbe dovuto esser suo: un posto in squadra, come Baresi, come Massaro, come Leonardo. Se lo aspettavano i tifosi, se lo aspettava lui.
Invece Con Barbara Berlusconi non ci fu un accordo per una mansione e un titolo di suo gradimento, e lo stesso con i cinesi.
Alla terza volta le cose hanno preso la piega giusta.
E ora Paolo è Direttore Sviluppo Strategico Area Sport del Milan e, al di là di quelli che saranno i suoi compiti esecutivi, potrà mettere finalmente la sua esperienza e il suo carisma nel nuovo progetto targato Elliott.
Ammettiamolo: dopo un paio di anni in cui il tasso di DNA rossonero si era fin troppo annacquato ed era risalito sopra lo zero solamente grazie al ritorno di Gattuso, l'arrivo di Cuore di Drago potrà esser determinante nel forgiare il nuovo Milan che sta nascendo.
Impossibile pensare che il suo impegno, oltre che quello di Leonardo (da cui ha moltissimo da imparare), non porti a risultati importanti. Ma soprattutto ogni tifoso sa che con lui il Milan tornerà ancora grande.


Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Leonardo, di nome e di fatto!



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs