Milan: cosa vuoi far da grande? La trepidante attesa per le mosse di mercato

08/06/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

In un’estate in cui l’Italia non sarà ai Mondiali, il milanista non può dirsi certo annoiato: la telenovela sul Fair Play Finanziario ci terrà compagnia, un po’ come nel 2006 durante il caso Calciopoli.
Fortuna vuole che stavolta la B non dovrebbe richiederla nessuno, anche se a livello d’immagine, un’esclusione dalle coppe sarebbe un bel macigno da digerire.
Aspettando il verdetto, pur sapendo che la sentenza è già stata scritta, il Milan ha deciso di non far cinema come 12 mesi fa sul piano comunicativo.
Alcuni dicono che sia stata intrapresa questa linea per non far irritare ulteriormente l’organismo di competenza europeo, ma è più probabile che questo immobilismo, sia dovuto al fatto che quest’anno il mercato sarà estremamente articolato, arduo e riflessivo.
Da mesi il “contaballe” calabrese ci propina la solita litania sulla competitività della rosa, quasi in ricordo delle famose boutade “gallianesche”, dove invece un’onesta autocritica lo renderebbe meno inviso al tifo amico.
A proposito, a qualcuno manca l’Adriano, e se all’inizio eravamo sorpresi da questa sorprendente saudade, dopo la scorsa estate siamo sempre meno increduli. L’inadeguatezza del DS attuale è lampante, e fa a gara con le prospettive fantasiose che Fassone ha presentato all’Uefa sulle risorse provenienti dalla Cina.
Qualche nome esce sui giornali, ma è il solito gioco del calciomercato, su cento nomi sparati, magari due si azzeccano.
Non vogliamo scuse, Europa o no, il Milan deve prendere tre pedine titolari e di un certo livello. Non ci interessa esperienza o meno, bisogna cominciare a parlare di giocatori bravi, vecchi o giovani che siano. Bisogna introdurre tasso tecnico a questa squadra ed in zone ben precise.
Non trovino scuse sulla partecipazione o meno alla prossima Europa League, a livello di entrate si parla di 15 milioni di euro circa, una cifra esigua, vorrà dire che faremo a meno di acquistare un Musacchio qualsiasi.
Come ogni anno, ecco la tassa Baselli, che con Duncan ci fa rabbrividire. E’ di questi giorni la notizia del riscatto obbligatorio di Borini che aggiunto alle due operazioni Reina-Strinic, non ci fa partire proprio con il piede giusto.
E’ un periodo che bisogna star molto attenti alle fake news, c’era gente pronta a stappare la bottiglia buona dopo aver letto o saputo della possibile rescissione contrattuale per ex capitan Mosciolivo. Per non parlare poi dell’interessamento teutonico per lo svizzero galoppante, colui che doveva pennellare punizioni memorabili. Maledette fake news!
Chissà se anche Morata verrà catalogata come tale. I pennivendoli parlano pure di Timo Werner, ma il Lipsia è bottega cara, ed il giovanotto non è passato inosservato alla grande platea europea.
Sta di fatto che il “puntero” serve e quindi perché non chiedere aiuto a Mendes? Non scaldatevi, non per CR7, ma per Radamel Falcao. Operazione che potrebbe intrecciarsi con la partenza dei Andrè “gigolò” Silva.
Immobile intriga, ma Lotito è capace come pochi nel vendere, senza dimenticare la pista Belotti. Cairo piange giorno e notte dopo aver rifiutato i soldi che gli proponevano la scorsa estate per il Gallo. Gli ultimi comunque rimangono centravanti ottimi, ma non da Milan. Perlomeno come noi ci aspettiamo sia il Milan.
Si vocifera di offerte per Suso, sarebbe un peccato perdere uno dei pochissimi giocatori di calcio presenti in rosa.
Di un forte interessamento per Depay, ne leggiamo ormai ogni giorno. Ma forse da Lione quello da prendere, è il compagno di reparto dell’olandese: Fekir.
Contenti per il rinnovo di Romagna ed il prossimo di Cutrone, aspettiamo le fantomatiche offerte da capogiro per Giggio e Bonaventura, giusto per toglierci dai maroni il simpatico Raiola.
Magari abbiamo torto noi, saremmo anche noi populisti, oggi va di moda per denigrare chi ha voglia di riemergere.
FVCR

YouRedBlack



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Dear Mr. Ceferin



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs