AAA: Bonaventura cercasi L’eccessivo impiego lo ha appannato fisicamente

13/04/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Il Milan ha perso il suo Jack: incredibile e clamorosa l'involuzione di Giacomo Bonaventura nelle ultime partite disputate con la maglia rossonera. Calo vistoso, quello del centrocampista anche della Nazionale, che ha fatto ancor più rumore, vista e considerata l'eccezionale rinascita verificatasi in concomitanza con l’avvento sulla panchina del Diavolo da parte di Gennaro Gattuso.
Rino che sembrava aver rilanciato definitivamente il numero cinque rossonero dopo un lungo periodo di crisi vissuto in seguito all'infortunio: il dopo Montella era coinciso con la rinascita di Bonaventura il quale, dopo un periodo profondamente abulico, aveva realizzato cinque gol e un assist nelle prime undici partite in Serie A dell'allenatore calabrese. Rinato, rigenerato dal nuovo tecnico e dal vecchio ruolo: mezzala nel 4-3-3, con licenza di inventare e inserirsi, oltre alla solita prolificità sotto rete.
Poi però è andato progressivamente spegnendosi.
La stagione di Giacomo Bonaventura è da considerarsi assolutamente positiva. I dati lo pongono al primo posto in molte classifiche. Ultimamente, però, il rendimento di Jack è cambiato in modo evidente. La stanchezza inizia a farsi sentire, è ciò che capita quando sei un “pezzo unico” nello spogliatoio.
Jack fa parte degli irrinunciabili insieme a Suso e Franck Kessie. Da una parte un privilegio, dall’altro una costrizione a lavori straordinari. Anche perchè Bonaventura oltre a essere fondamentale come collegamento tra le linee è un jolly: può ricoprire quasi ogni ruolo.
Il continuo utilizzo, però, sta causando più di qualche errore in campo. Domenica contro il Sassuolo ha sbagliato un passaggio e qualcuno lo ha anche fischiato, senza probabilmente aver guardato il calendario…
Da Napoli-Milan dell’andata, 18 novembre, Bonaventura le ha giocate tutte in campionato e tutte da titolare, tutte in Coppa Italia e tutte da titolare e tre su sei in Europa League, di cui due da titolare.
Il problema vero, probabilmente, è che Jack ha abituato fin troppo bene i tifosi rossoneri, toccando il massimo livello lo scorso anno. Lui e Suso sono stati fondamentali nella prima parte di stagione rossonera.
Nonostante le ultime prestazioni sottotono, Bonaventura resta comunque uno di quelli che meglio hanno fatto da quando c’è Gennaro Gattuso: nelle prime 11 con Rino, 5 gol e 1 assist.
Per molte settimane è stato tra quelli con il rendimento migliore. Le ultime cinque gare, rispetto alle precedenti cinque, però mettono bene in evidenza il calo: aumentate le palle perse (51 vs 45), diminuite quelle recuperate (27 vs 42) e le occasioni create (4 vs 10).
Gattuso lo ha difeso e lui ha risposto alle critiche. Vuole tornare al massimo per essere ancora fondamentale nella volata finale della stagione.
Lo aspettiamo.

Sberlapeck



Terza Maglia

27.90 euro


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Un nome un dstino (senza E)



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs