Ludogorets-Milan: presentazione della partita Affronteremo una squadra piena di brasiliani che esce dalla pausa invernale

09/02/2018

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Si ricomincia. Giovedì 15 il Milan affronterà la squadra bulgara del Ludogorets per l’andata dei sedicesimi di finale della Europa League. La partita si giocherà all’omonima Arena a Razgrad e avrà inizio alle ore 19:00.
E’ la prima volta che le squadre si affrontano e quindi non ci sono statistiche da poter consultare.
I bulgari sono primi nel loro campionato, anche se hanno perso lo scontro con il CSKA di Sofia (giocata a dicembre) che si è portata al secondo posto in classifica ad un solo punto di distacco. C’è da dire che il Ludogorets vince il titolo da sei edizioni consecutive. Escono però dal letargo invernale.
In Europa il Ludogorets viene dalla Champions League, battuto nelle qualificazioni dal Hapoel Beer Sheva e successivamente sconfiggendo il Suduva Marijampole per accedere all’Europa League.
Nel girone ha affrontato Medipol Basaksehir, Braga e Hoffenheim, classificandosi al secondo posto, perdendo una sola partita. In sei partite ha realizzato 7 gol subendone 5.
La squadra è di fatto popolata dai brasiliani. Ben nove giocatori sono brasiliani, mentre il decimo, miglior marcatore della storia del club (60 gol) e allo stesso tempo giocatore con più presenze (208), Marcelinho (classe ’84), che dal 2016 è stato naturalizzato bulgaro.
Attualmente, il miglior marcatore della squadra è il romeno Claudiu Keșerü, capocannoniere della squadra con 10 reti all’attivo, fino alla pausa invernale.
Il Milan di Gattuso affronterà i bulgari in un clima gelido da un lato ma caldo dal punto di vista del tifo.
La squadra ha ripreso a correre e – finalmente – sta cominciando a sviluppare una sua forma di gioco. Visto che si tratta di una partita che dura 180 minuti tra andata e ritorno, probabilmente Rino penserà prima di tutto di non prendere gol in trasferta. Magari segnandone almeno uno.
Da questo punto di vista, probabile lo schieramento di una sola punta, affidandosi al duo Calhanoglu Suso per innescare Cutrone. Molto difficile che schieri anche Andre Silva, almeno dall’inizio della partita, pur essendo il portoghese particolarmente prolifico in coppa.
Gattuso tornerà finalmente a respirare l’aria delle sfide europee. La stessa che l’ha reso grande.



Libro per veri tifosi rossoneri

2.99


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
La scheda dell’arbitro Mariani



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs