Meno male che c’è Borini Finora è stato l’acquisto che ha meno deluso

10/11/2017

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Quando era sbarcato a Milanello in molti fra tifosi e osservatori avevano storto la bocca: non è un giocatore da Milan. E in effetti, Fabio Borini, classe 91, prelevato dal Sunderland con la formula del prestito con riscatto, non era certo uno dei nomi in cima alla lista dei desideri dei fan rossoneri.
“Vedrà ben poco il campo”. “Verrà buono per la Coppa Italia e gli allenamenti”. “Buono solo per prendere punizioni”. Questi i commenti più benevoli.
Invece, da giocatore duttile e di gran corsa (se no col cavolo che ti fai le giovanili del Chelsea e poi giochi in Premier), si è ritagliato un ruolo tutto suo: il jolly.
Montella infatti l’ha schierato in posizioni del campo molto diverse: esterno sinistro, esterno destro, centrocampista esterno, fino a terzino in marcatura su Perisic nel derby.
E, ad onor del vero, il giocatore ha sempre risposto piuttosto bene, dando tutto quello che aveva e con risultati egregi, pur con tutti i limiti che erano noti.
Il maggiore e più importante è la scarsità, anzi l’assenza, di gol. Non è mai stato prolifico, ma in rossonero è ancora alla ricerca della sua prima rete.
Non che non ci abbia tentato, anche se l’altruismo è la sua maggior dote, ma proprio la porta la vede poco…
In ogni caso, dispiace dirlo, ma il bistrattato Fabio è probabilmente il nuovo acquisto che si è comportato meglio finora.




Maglia Stagione 2017/18 originale 68 euro

Sconto 18%


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Siamo a posto così: ancora?



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs