Gli strani movimenti di Kalinic Non si riconosce, fatica a tenere palla, è impreciso davanti

10/11/2017

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Nikola Kalinic è l'ombra di se stesso, eppure non è un giocatore così in crisi come i risultati potrebbero raccontare.
Non riesce a segnare, fatica a tenere palla, fatica a coprire il fronte d'attacco per pressare gli avversari e, non ultimo, fatica anche a tenere alta l'attenzione.
Sembrerebbe un disastro, ma non è esattamente così.
Nikola Kalinic è sempre stato una prima punta, un giocatore da area di rigore, ma ha sempre sofferto le grandi corse.
Nel gioco di Vincenzo Montella di quest'anno, la prima punta deve necessariamente correre molto, andare incontro ai compagni, fare una "L" e quindi proiettarsi in avanti.
Un lavoro che è nelle caratteristiche del giocatore, lo è sempre stato, ma la differenza è che gli scatti che il giocatore continua a fare "a secco", ossia senza palla, sono moltissimi e finisce, inevitabilmente, con il perdere la lucidità.
Se in campo ci sono sia Suso sia Calhanoglu, la scelta di schierare Kalinic è quasi inevitabile, perché deve fornire punti di riferimento ai centrocampisti, mentre i più dinamici e manovrieri Silva e Cutrone sono meno identificabili.
Senza una seconda punta vera nei paraggi, Nikola non trova i tempi, soffre tremendamente i raddoppi di marcatura e perde la lucidità.
Aggiustando i movimenti della difesa e del centrocampo, le punte e nella fattispecie Kalinic dovrebbero avvantaggiarsi, perché il problema di questo Milan è proprio il disordine in fase di possesso, o meglio, l'essere così ordinati da giocare solo in appoggio o con palla lunga.
Proprio la palla sopra, sempre apprezzata da Kalinic in passato, è diventata un problema semplicemente perché i compagni non sono sufficientemente vicini per rigiocare le seconde palle.
Anche qui, con un po' di calma, le cose si possono sistemare.
E non solo per Nikola, ma per tutto il reparto.


Maglia Stagione 2017/18 originale 68 euro

Sconto 18%


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Con tutto il rispetto per HH, ma...



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs