Non è ancora il vero Milan Ci vorrà tempo prima di vedere tutti insieme i titolari

11/08/2017

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Dopo Catania Montella ha detto una frase illuminante: “bisogna avere pazienza”.
Si riferiva alla sconfitta col Betis, ma era anche un messaggio ai tifosi milanisti che ormai vedono la propria squadra in lizza per contendere a Juventus e Napoli lo scudetto.
E invece Montella ha predicato la calma.
Già, perchè innanzitutto la squadra non è affatto completa. E poi, perchè i giocatori a disposizione sono a diversi gradi preparazione e non si possono ancora schierare tutti insieme.
A parte Biglia, infortunato, schierare in una partita ufficiale e che conta troppi nuovi giocatori è un azzardo che questo Milan non può permettersi.


Samsung Galaxy S8 Smartphone, 64 GB, Argento 620 euro

Sconto 20%

Non abbiamo infatti un fuoriclasse cui affidarsi, in grado di vincere le partite da solo o quasi.
E abbiamo i preliminari di EL da affrontare, gare in cui sbagliare non è consentito..
Bonucci ha debuttato col Betis. Calhanoglu viene da troppi mesi di inattività e non ha ancora capito come inserirsi negli schemi di Montella. E anche Silva è ancora troppo indietro di condizione.
Per ora hanno giocato spesso i titolari della scorsa stagione, consentendo all'allenatore un graduale inserimento di Rodriguez, Musacchio, Conti e Kessie.
Giocatori che troveranno l'amalgama solo giocando insieme e col tempo.
Sempre aspettando il colpo là davanti.

 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Il problema del gol



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs