Stavolta Cassano ha ragione L’ha detto a modo suo, ma è una incontestabile verità: la rosa è scarsa

19/05/2017

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Sembra strano ascoltare i tifosi del Milan inferociti con Antonio Cassano per avere egli stesso espresso un concetto che in tanti pensano.
L'ex attaccante dell'Inter si è infatti permesso di definire il Milan di questa stagione una squadra di "scappati di casa", rendendo poi ampi meriti a Montella per il lavoro svolto con l'organico a disposizione.
In realtà Cassano, usando una iperbole alquanto ardita, si è semplicemente limitato a fotografare una situazione che è talmente linda quanto incontestabile.
Il Milan, di certo, non è una squadra di scappati di casa in senso stretto perchè nessuno deve mettere in discussione la professionalità e la serietà dei suoi giocatori.
Questo lessico eccessivo appartiene al carattere istrionico e privo di mezze misure di Cassano, ma nel concetto espresso non c'è una cadenza negativa. Anzi.
Cassano semmai evidenzia come la rosa a disposizione del tecnico Montella non fosse di grande valore e fosse stata assemblata in estate seguendo percorsi non tecnici bensì economici. Si può dire quindi che si tratta di una rosa di scappati di casa in senso meramente lato.
Un vecchio detto popolare dice che anche un orologio rotto, due volte al dì, segna l'ora esatta. Questo è il caso anche di Antonio Cassano, non una mente brillante e geniale, che tuttavia stavolta ha espresso un concetto giusto con termini un filo eccessivi.
La stragrande maggioranza del tifo rossonero, ai nastri di partenza della stagione ancora in corso, faceva fatica a vedere il Milan nella colonna di sinistra della classifica.
Addirittura il Torino e la Fiorentina venivano accreditate come squadre superiori al Milan in relazione all'organico e per la squadra di Montella era quasi utopistico pensare alla qualificazione in Europa League, traguardo oggi ormai a portata di mano.
Il Milan di quest'anno è così andato oltre le migliori aspettative e, pur con una squadra messa assieme facendo i conti della serva, è riuscito a togliersi qualche soddisfazione.
Cassano quindi non ha sostenuto un'eresia. Questa sua uscita non potrà rientrare così fra i tanti strafalcioni e fra le innumerevoli magre figure raccolte dall'ex talento di Bari Vecchia in carriera. Rimarrà semmai una piccola perla in un mare di immondizia.

Capitan Uncino



Maglia Stagione 2017/18 originale 68 euro

Sconto 18%


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
La scheda dell’arbitro Giacomelli



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs