Orgogliosi del vostro spirito! I complimenti vanno al mister così come ai calciatori che hanno dato tutto

21/04/2017

Sommario di questa settimana

Sfoglia, usa mouse e frecce

Per fortuna il calcio di oggi riesce ancora ad emozionare!
Un derby come quello di sabato, è stato un’altalena di emozioni incredibili.
Questo Milan, seppur modesto, fa vibrare l’anima e rende orgogliosi di questi ragazzi, che in situazioni non facili, riescono sempre ad uscirne a testa alta.
Sabato scorso a fine primo tempo, i fantasmi aleggiavano i pensieri dei tifosi rossoneri, eppure, ad inizio partita, il Milan aveva mostrato un buon calcio al cospetto dei cugini di campagna. Al 97esimo, Zapata ha reso il cielo di Milano stupefacente, manco fosse Rio de Janeiro.
Questo è il risultato della filosofia “Montelliana”, dove tutto si basa sullo spirito propositivo, sempre alla ricerca della costruzione del gioco. I complimenti vanno al mister, così come ai calciatori che hanno dato tutto in questa stagione.
Alla fine dei conti, è un po’ quello successo nella partita di andata, meglio l’Inter che alla fine strappò il pareggio, anch’essa solo nel recupero. Da non sottovalutare anche la superstizione: per la nuova proprietà cominciare con una sconfitta nel derby, non sarebbe stato un bel bigliettino da visita. E ce ne faremo una ragione, se il ricco ed illibato Zhang non saluta il folkloristico Lì. L’arroganza alla lunga si paga, anche se c’è da aspettare il minuto 97.
Tenerli sotto in classifica, una certa goduria te la provoca, soprattutto se fai due conti, e vedi che loro hanno speso 100 milioni di euro per esser lì con te a giocarsi l’Europa dei meno forti. Avremmo pagato oro, per vedere l’esultanza del Gallo al gol del difensore colombiano, ma il tempo scorre inesorabile, ed in via Aldo Rossi, alla scrivania del geometra, si siede Mirabelli.
L’ex Inter dovrà rimboccarsi le maniche perché, a detta del nuovo AD Fassone, il Milan nel 2018 deve tornare in Champions, e questo passa inevitabilmente dal rafforzamento sostanzioso della rosa.
Speriamo che i soldi per il mercato ci siano, senza aspettare eventuali caparre.


Maglia Stagione 2017/18 originale 68 euro

Sconto 18%

L’incerottato Musacchio in cima alla lista in difesa, due centrocampisti tecnici ed una punta di spessore. Senza dimenticare il terzino se dovesse partire quella sciagura di De Sciglio.
Per quanto riguarda l’esterno offensivo, si aspetta la decisione di Deulofeu. Lo spagnolo verrà riscattato dal Barcellona, ed essendo un prodotto della cantera, sappiamo quanto sia difficile che il ragazzo decida di chiedere agli spagnoli la cessione. Con i blaugrana sarebbe una riserva, e nell’anno del Mondiale può esser deleterio. Oltretutto non è ancora ufficiale il prossimo allenatore degli spagnoli, mentre dall’altra c’è la stima da parte di Montella.
Situazione ingarbugliata ed indecifrabile, ma non bisogna tralasciare il fatto, che tornare nella propria squadra del cuore, possa incidere notevolmente sulla decisione finale. I contatti per i vari profili sono stati avviati da tempo.
Mirabelli non può sbagliare, Fassone non può sbagliare, il Milan deve ricominciare a volare. Il progetto esposto dall’Amministratore Delegato rossonero è intrigante, ma tutto si basa sull’espansione del marchio Milan nei mercati ancora sconosciuti, cosa non possibile se la squadra non agguanterà il prossimo palcoscenico dell’Europa dai sapori forti.
Avanti diavolo, è tempo di rivincite!
FVCR

YouRedBlack

 


Se ti è piaciuto, condividilo!

Leggi il prossimo articolo
Da adesso si fa sul serio!



Vai al Sommario del
Magazine di questa settimana

Leggi e sfoglia la miglior rassegna stampa rossonera: Milan7.it/rs